Fare Sviluppo - l'osservatorio sul mondo del lavoro Home Nesletter Download
 

Home
Chi siamo
Servizi
Portfolio
Area clienti
Contatti


Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato su tutte le novità del sito

  Inserisci
Iscrivimi Cancellami

Leggi gli arretrati


Contattaci tramite MSN
msn@faresviluppo.it


Scopri i nostri servizi


 

Notizia numero 3308 Puglia: Indennità agli agricoltori delle aree svantaggiate

Approvato con determinazione n. 356/2011 del dirigente del Servizio Agricoltura il Bando per la presentazione delle domande di aiuto, per la campagna 2011, previsto dalle misure 211 “Indennità compensative degli svantaggi naturali a favore degli agricoltori delle zone montane” e 212 “Indennità compensative degli svantaggi naturali a favore degli agricoltori delle aree svantaggiate diverse dalle zone montane” del Programma di Sviluppo Rurale 2007-13.
Obiettivo degli interventi è il mantenimento della superficie agricola utilizzata nelle aree svantaggiate e con il sostegno si mira a compensare il minore reddito degli imprenditori agricoli che svolgono la propria attività in territori con svantaggi naturali rispetto ad altre zone.
Possono presentare domanda gli imprenditori agricoli professionali (singoli e associati) iscritti nel Registro delle Imprese Agricole della CCIAA che abbiano la legittima conduzione delle superfici oggetto del premio.
Sono esclusi gli imprenditori titolari di pensione di vecchiaia e gli imprenditori titolari di pensione di anzianità di età superiore ai 65 anni.
L’aiuto viene concesso in funzione della superficie agricola utilizzata (SAU) per le tipologie colturali specificate nel Bando.
Le domande devono essere compilate, stampate e rilasciate, in forma telematica, sul portale gestito dall’AGEA www.sian.it , entro il 16 maggio 2011, per il tramite dei Centri di Assistenza Agricola (CAA) o dei tecnici abilitati dalla Regione Puglia o dello stesso beneficiario.
Per la compilazione telematica delle richieste, i tecnici già abilitati dovranno presentare al Servizio Agricoltura della Regione Puglia richiesta di autorizzazione all’accesso come da modello allegato al bando.
Gli interessati devono, preventivamente, costituire o aggiornare il fascicolo aziendale sul portale SIAN per il tramite di soggetti abilitati e riconosciuti dall’AGEA.
Per le domande telematiche presentate oltre il termine previsto, il premio è ridotto dell’1% per ogni giorno lavorativo di ritardo e in caso di ritardo oltre i 25 giorni solari, la domanda è dichiarata irricevibile e non può essere ammessa a finanziamento. Pertanto il termine ultimo è fissato al 10 giugno 2011.
Nel caso in cui l’azienda ricada sia in territorio classificato “zona montana” sia in “area svantaggiata diversa dalle zone montane” si devono inoltrare due domande distinte, una per la misura 211 e una per la misura 212.
Tutti i dettagli per la presentazione delle domande sono contenuti nel Bando ed eventuali informazioni possono richiedersi al responsabile delle misure Vincenzo Guardavaccaro, Servizio Agricoltura, lungomare N. Sauro, 45/47, Bari, tel. 080 5405262, e-mail v.guardavaccaro@regione.puglia.it o ai referenti degli Uffici Provinciali dell’Agricoltura:
Bari: 080 5405124/25, e-mail g.ginni@regione.puglia.it
Brindisi: 0831 544300, e-mail t.mastro@regione.puglia.it
Foggia: 0881 706534/38, e-mail g.barbato@regione.puglia.it
Lecce: 0832 373799/03, e-mail f.barchetti@regione.puglia.it
Taranto: 099 7307578, e-mail r.bino@regione.puglia.it



Visualizza tutte le news Archivio Cerca un termine nelle news Cerca Leggi le news più recenti Più recenti Invia questa notizia ad un amico Invia Stampa questa notizia Stampa
 26/04/11 autore: Staff Fare Sviluppo



 
 

Login © 2002 - 2007 FareSviluppo.it
P.IVA 03145430710

 
Home | Chi siamo | Servizi | Portfolio | Area clienti | Contattaci | Forum | Privacy