Aprire una Parafarmacia: Tutto quello che devi sapere

L’attività della parafarmacia è complessa e richiede molta pianificazione, sempre nel rispetto delle leggi.

Devi considerare che potrebbe essere difficile trovare clienti per i tuoi prodotti. E se il tuo negozio non ha clienti, allora non ci saranno nemmeno vendite!

Aprire una parafarmacia potrebbe quindi rivelarsi un’attività redditizia e di successo, a patto di pianificare attentamente l’attività, avere un budget, creare la giusta gamma di prodotti che intercetti le esigenze del target locale, e gestire l’attività in modo oculato e competente.

Quindi se consideriamo queste premesse e cerchiamo di capire cosa rende difficile per i parafarmacisti aprire una parafarmacia, forse possiamo trovare delle risposte che ci aiuteranno a capire meglio perché così tante falliscono o chiudono dopo pochi anni.

Cosa serve per aprire una parafarmacia?

Dopo aver determinato una posizione strategica, il passo successivo è quello di identificare il tuo pubblico di riferimento.

Il modo migliore per un imprenditore di fare questo sarebbe quello di usare la sua conoscenza dei prodotti per determinare chi sta cercando: persone senza accesso o esperienza? Persone che non possono permettersi farmaci da prescrizione e vogliono alternative più economiche?

La prima cosa di cui hai bisogno quando pianifichi l’apertura di una parafarmacia è l’insieme di abilità di alto livello necessarie come forti capacità commerciali, capacità di gestione e capacità organizzative che gli daranno ciò che serve non solo per prendere le decisioni necessarie ma anche per far sì che tutti i suoi dipendenti le seguano di conseguenza.

Questo include avere ottime strategie di marketing in modo da poter vendere abbastanza inventario in momenti in cui il business può rallentare.

Se vuoi allestire una parafarmacia efficiente e ordinata, la superficie del negozio deve superare gli 80-100 metri quadrati in modo che ci sia abbastanza spazio per ogni genere di cose, compresi gli spogliatoi per il personale e lo spazio di stoccaggio.

La burocrazia per aprire una parafarmacia

Per aprire una parafarmacia deve adempiere al seguente processo burocratico:

  • Apertura della partita IVA 
  • Iscrizione nel Registro delle Imprese 
  • Notifica di inizio attività al Comune, Permesso di esporre l’insegna e Notifica INPS/INAIL.

Inoltre se opta per la vendita di farmaci sarà necessaria la registrazione presso il Ministero della Salute e l’ottenimento del codice del sistema di tracciabilità seguito dalla registrazione del farmacista responsabile della comunicazione e della tracciabilità dei farmaci.

Se volete vendere cibo e integratori, anche per i bambini e quelli con certe esigenze dietetiche, allora avete anche bisogno della capacità di commercializzare questi articoli.

Inoltre il tuo negozio deve rispettare tutte le norme sanitarie come ricevere un certificato dalla SAB o un titolo equivalente, così come rispettare le regole di igiene quando si trattano prodotti alimentari.

Non è solo sufficiente che ci sia personale qualificato che sappia gestire questo tipo di business – è importante anche che abbia un proprio stabilimento che sia conforme alle leggi urbanistiche in termini di destinazione (che può essere usato in modo soddisfacente).

Prospettiva sui guadagni e i costi

Avviare una nuova parafarmacia da zero richiede denaro e pazienza.

Avrai bisogno di almeno 100.000 euro da investire nei costi di avviamento del tuo negozio; Potresti salire fino a 150.000 euro per una sede di medie dimensioni ben fornita e con tutte le comodità che vorresti in una farmacia vecchio stile: posti comodi per sedersi mentre aspetti le prescrizioni o visiti qualche altra merce come i cosmetici.

Il budget di apertura dipenderà in gran parte non solo dal tipo di attrezzatura, ma anche da dove si trova e da quanta metratura c’è all’interno (il che significa più dipendenti).

Il costo sarà determinato da fattori quali la scelta di articoli di fascia alta che possono generare profitti più alti per vendita o di articoli di prezzo più basso che hanno margini di profitto maggiori perché vendono molte unità ogni giorno.

Per la nota più positiva invece, ovvero i ricavi, le parafarmacie hanno in genere un fatturato medio di 180.000 euro all’anno con il 50% proveniente da prodotti non farmaceutici e il 35% sulle vendite di farmaci mentre il 60% deriva dalla dermocosmesi e dai prodotti sanitari.

Per qualsiasi attività commerciale, per mantenerla a galla, ci sono sempre dei costi che devono essere pagati. Uno di questi costi comprende le forniture necessarie, gli stipendi del personale che coprono anche le spese di marketing e le utenze come lo spazio locale in affitto.

Un altro fattore importante quando si gestisce un’impresa è ottenere una consulenza professionale sia in questioni legali relative a tasse/imposte che vengono riscosse contro la vostra azienda o anche informazioni mediche relative, tra le altre cose quindi i contributi devono pagare anche per questi servizi ma valgono ogni centesimo.

Parafarmacia in franchising e non solo

Conviene aprire una parafarmacia, cosa devi sapere

Un nuovo modo di fare soldi è aprire un distributore automatico di prodotti parafarmaceutici, aperto 24 ore su 24.

Questa idea può essere in grado di combinare i vantaggi di due settori redditizi: parafarmacie e distributori automatici.

La parte migliore? Ci sarebbe solo bisogno di un investimento iniziale da 10-15 mila euro a seconda di quanti tipi di prodotti diversi sono offerti in queste macchine; questo offre alle imprese più opportunità di reddito potenziale!

Per coloro che vogliono approfittare del noto marchio e della competenza, ma sono inesperti in questo campo.

C’è già un’opportunità per voi di aprire una farmacia in franchising con loro che vi permetterà un facile accesso a patto che il vostro investimento iniziale fosse di almeno 10.000 euro o più.

Offrono programmi di coaching in modo che nessuno abbia conoscenze da principiante sull’apertura di un’attività come questa!

Sarai anche in grado di avere tutto l’aiuto di gestione che possono dare dal momento che è semplificato dai modelli precedenti, se non solo ottenere il coaching su come gestire al meglio le cose quando si affrontano le sfide lungo la linea.

Per le persone che desiderano rilevare un’azienda affermata che offre know-how ed esperienza insieme alla visibilità nazionale, c’è il supporto disponibile attraverso le opportunità di franchising.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.