Il pericolo dell’overbooking: come proteggersi dagli inconvenienti che comporta

Quando hai intenzione di prendere un volo, c’è sempre la possibilità che il tuo aereo sia in overbooking.

Ecco perché è importante sapere come funziona questa pratica e cosa puoi fare se ti succede.

L’overbooking dei voli è diventato una pratica comune tra le compagnie aeree per massimizzare i loro profitti.

Questo significa che quando vendono più biglietti che posti disponibili, costringono i passeggeri che hanno già fatto il check-in e sono saliti sull’aereo a scendere senza alcun compenso.

Questo non solo può rovinare i vostri piani di viaggio, ma anche costarvi tempo e denaro.

Sapendo cos’è l’overbooking e come funziona, possiamo proteggerci dai suoi inconvenienti prendendo alcune precauzioni prima di viaggiare o assicurandoci di non abbassare la guardia anche dopo essere arrivati all’aeroporto di destinazione.

Dopo aver letto questo articolo saprai:

– Cosa significa veramente overbooking?

– Lo scopo delle pratiche di overbooking

– Come influisce l’overbooking sui tuoi piani di viaggio?

Iniziamo!

Come funziona l’overbooking delle compagnie aeree e degli hotel?

L’overbooking delle compagnie aeree può essere una politica molto reale. Ne sentiamo spesso parlare, ma in cosa consiste veramente?

L’overbooking si verifica quando si vendono più biglietti aerei o camere di quelle disponibili, tanto che uno o più viaggiatori non possono soddisfare la loro prenotazione perché non sono stati in grado di prendere il volo in nessuna circostanza.

La ragione è semplice: protegge dalle cancellazioni e dai cambi di prenotazione che accadrebbero se tutti cambiassero all’ultimo minuto per non poter avere posti su un volo in partenza a causa di una domanda troppo alta poco prima della partenza senza penali!

Ci sono migliaia di clienti che prenotano viaggi, e una gran parte di loro può annullare la partenza. In tutti questi casi l’overbooking copre la perdita con prenotazioni in eccesso il che ti permette anche di guadagnare dalle commissioni di cancellazione!

Si tratta di una pratica legale quella dell’overbooking?

L’overbooking è legale, ma è importante sapere che la compagnia aerea ha una responsabilità.

Devono rimediare a qualsiasi inconveniente offrendo una compensazione in qualche modo – di solito con un upgrade o un altro posto a costo zero per quel viaggiatore se disponibile quando la prenotazione si apre di nuovo (e a volte entrambi).

Ho visto casi in cui i viaggiatori sono stati compensati abbastanza bene: biglietti di prima classe, camere di livello superiore durante le vacanze all’estero.

La morale? L’overbooking può essere vantaggioso!

Come proteggersi dall’overbooking

In riferimento ai voli, l’overbooking può essere evitato chiedendo se esiste una carta fedeltà o un programma frequent flyer simile per la tua compagnia aerea.

Dovresti diventare un cliente Gold con benefici che includono l’esclusione dall’essere richiesto in caso di conflitti d’imbarco il che ti assicurerà anche di ottenere posti a sedere preferiti!

Per quanto riguarda le catene alberghiere e altre compagnie turistiche, invece, è meglio orientarsi verso quelle affidabili che non hanno precedenti quando si tratta di lamentele su troppi ospiti che rimangono bloccati senza camere disponibili a causa, almeno in parte, del fatto che la gente sceglie di non volare via prima che il loro viaggio sia già iniziato!

La Carta dei diritti del passeggero per tutelarsi

Le norme italiane e internazionali sull’overbooking, riassunte nella Carta dei Diritti del Passeggero dal 2009, riassumono che le compagnie aeree devono offrire un rimborso o la garanzia di un volo alternativo a condizioni comparabili se c’è un problema di posti.

La compagnia aerea deve anche fornire una compensazione che si basa sulla distanza del volo, quindi non importa dove sia la vostra destinazione, il risultato sarà comunque giusto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.