Perché ci si dovrebbe rivolgere a un mediatore civile?

La mediazione è un processo in cui le parti coinvolte in una controversia negoziano tra loro per raggiungere un accordo.

Può essere utile per entrambe le parti, perché dà loro l’opportunità di comunicare e trovare soluzioni accettabili per tutti.

Il problema è che molte persone non sanno come funziona la mediazione o cosa possono aspettarsi da essa.

Questo porta alcune persone che hanno controversie su proprietà, figli, divorzio o questioni di assistenza sanitaria a non provare questo metodo di risoluzione dei conflitti.

Tuttavia, se si capisce come funziona la mediazione e se si sa cosa ci si può aspettare da essa, è più probabile che si usi questo metodo quando è opportuno, piuttosto che non provarlo affatto.

Abbiamo creato questo articolo in modo da poter condividere le nostre conoscenze sui servizi di mediatore civile a CAM con il maggior numero di persone possibile!

Con noi, qui imparerete tutto quello che c’è da sapere sui mediatori civili e sul loro lavoro!

Il modo più efficace per risolvere le controversie

La mediazione fa parte della nostra vita quotidiana.

È l’unica cosa a cui non possiamo mai sfuggire perché esiste in ogni momento, trattando con altre persone e i loro sentimenti su questioni che possono essere diverse dalle tue o dalle mie.

Questo accade spesso, ma raramente porta a dispute su chi ha più validità, che poi si trasformano in processi extragiudiziali in cui si cerca di parlare di tutte queste opinioni selvaggiamente diverse finché qualcuno non trova una sorta di terreno comune tra loro.

Questo per non peggiorare quello che era già in corso prima ancora che la mediazione iniziasse.

Cosa devi sapere sulla mediazione civile

Mediatore civile risolve i tuoi problemi con le cause civili
La mediazione civile tutto ciò che devi sapere

La riforma della mediazione civile è un’idea nuova, interessante e ben pensata per rendere il sistema giudiziario più efficiente.

L’obiettivo principale di questa riforma è quello di trattare rapidamente i casi in modo semplice e a basso costo utilizzando i mediatori civili al posto dei giudici che sono già sovraccarichi di troppo lavoro.

È ora che l’Italia cominci ad ascoltare i bisogni dei cittadini!

La mediazione è l’attività professionale svolta da un terzo imparziale che mira ad aiutare due o più soggetti a trovare una risoluzione per la loro controversia.

Nei casi di mediazione civile, due o più parti sono assistite dai loro rispettivi avvocati.

Si incontrano presso un Organismo di Mediazione accreditato dal Ministero della Giustizia per cercare un accordo attraverso l’intervento fondamentale del Mediatore Professionista che è accuratamente formato e preparato per aiutarli a trovare una soluzione conveniente per entrambi.

La mediazione è l’alternativa perfetta alle cause lunghe e costose senza vincitori. Come in molti casi, le persone si sentono sconfitte da anni di udienze che si trascinano senza un chiaro verdetto per chiunque sia coinvolto.

Conosciamo meglio gli organisimi di mediazione

Gli organismi incaricati di mediare le controversie possono essere enti pubblici o privati, purché soddisfino certi requisiti e abbiano un posto nel registro degli organismi di mediazione, che è gestito da un terzo imparziale.

Il processo di arbitrato inizia con una persona che presenta un reclamo a un’agenzia per risolvere la sua controversia; questo organismo poi o troverà una propria soluzione o la invierà a un altro arbitro che potrebbe anche non sapere che c’era un disaccordo tra le due persone prima di ascoltarlo.

 Il registro è stabilito presso il Dipartimento degli Affari di Giustizia del Ministero che lo supervisiona con poteri esecutivi delegati dal suo Direttore Generale.

Gli organismi qualificati a svolgere la mediazione possono essere pubblici o privati (aziende, associazioni), o organi interni dell’organismo stesso.

Prima di concedere l’accreditamento a un organismo privato, è anche importante che la persona incaricata di registrare queste organizzazioni esamini l’integrità di ogni membro e associato.

Assicurandosi che siano abbastanza idonei prima di assumere qualsiasi compito che abbia a che fare con la risoluzione dei conflitti.

Ogni organizzazione deve avere regolamenti e codici che possono essere comunicati a volontà alle autorità competenti 

un ufficio di registrazione è stato istituito dalle camere di commercio dove tutte le richieste di accreditamento dovrebbero andare per prime; questo perché non ci sarebbe solo un esame esterno ma uno dall’interno se necessario.

Se ti trovi in un disaccordo, l’Istituto Nazionale di Mediazione e Arbitrato può aiutarti. Questo istituto è iscritto al n. 223 del Registro dei Mediatori del Ministero della Giustizia.

Il numero attuale di mediatori impiegati da INMEDIAR è di 300 provenienti da varie regioni d’Italia e sono per lo più avvocati, commercialisti o docenti universitari.

Allora conviene la mediazione?

Abbiamo parlato dei benefici di lavorare con un mediatore civile, di che tipo di mediazione è disponibile e perché potresti volerla considerare.

Ora vorremmo il tuo contributo su questo argomento.

Hai mai usato o considerato di usare un mediatore civile? Per favore condividi i tuoi pensieri nei commenti qui sotto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.