Le vacanze Inpdap: Un’idea innovativa dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale

Vuoi trascorrere le tue vacanze estive in Italia o all’estero, ma non hai i soldi per farlo? Vacanze Inpdap è un’idea innovativa dell’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale che può aiutarti.

Con questo progetto, i giovani tra i 18 e i 30 anni possono godersi una vacanza spensierata e divertente, senza doversi preoccupare delle spese.

Si tratta di una grande opportunità per studenti e neolaureati che cercano un modo per rilassarsi e divertirsi dopo un lungo inverno passato a seguire le regole stabilite dagli adulti.

Cerchiamo di scoprire di più su questa fantastica opportunità.

Cosa sono le vacanze Inpdap e come funzionano?

Anche quest’anno l’Indpap vacanze offre ai figli dei dipendenti pubblici la possibilità di trascorrere una piacevole pausa estiva.

Questo programma è stato creato per onorare/rinominare l’Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell’Amministrazione Pubblica e fornire servizi di sicurezza sociale dedicati alle persone che lavorano in quel campo.

Offre anche attività specifiche solo verso le loro esigenze come viaggi all’estero o laboratori su come possono prepararsi al meglio quando entreranno nella scuola superiore il prossimo autunno tutto senza costi aggiuntivi per i genitori!

L’obiettivo di Indpap Vacanze è quello di fornire ai figli dei dipendenti pubblici una vacanza estiva che includa varie attività.

Il bando estivo INPSieme ti concede la possibilità di accedere alla borsa di studio per il finanziamento delle visite di studio.

Requisti per partecipare a Vancanze Inpdap e Bando Estate INPSieme

Quest’anno, la cassa di risparmio nazionale italiana ha annunciato due diversi concorsi che prendono il nome di Estate INPSieme Junior ed Estate INPSieme Senior.

Il primo è dedicato ai giovani che sono orfani o che vivono con i genitori ma non possono permettersi la retta scolastica.

Il programma di incentivi estivi dell’Inps ha lo scopo specifico di incoraggiare i bambini delle famiglie povere di Roma e di altre parti d’Italia, dove la scuola non è sempre accessibile a rimanere in pista quando si impegnano al massimo! 

Ne potranno giovare e quindi avere diritto il genitore o al tutore legale dello studente. Se non ci sono più parenti aventi diritto, allora questo documento identifica i richiedenti che possono richiedere i benefici per conto dei loro figli coniuge e/o fratello incluso!

Le destinazioni in Italia sono per diversi tipo di studenti vediamo quali:

  • Tutti gli studenti che frequentano dalla seconda alla quinta elementare, oppure coloro che frequentano la prima o la seconda media.
  • Anche studenti che frequentano la seconda o la terza media o anche la scuola superiore, ma che comunque hanno disabilità oppure sono invalidi al 100%

Gli alunni che frequentano le superiori e che non hanno compiuto 23 anni sono autorizzati a frequentare destinazioni internazionali.

Quali attività si possono svolgere durante le Vacanze Inpdap?

L’obiettivo dei corsi è che gli studenti acquisiscano vari talenti, vediamo in cosa si possono specializzare:

  • Attraverso la pratica di attività sportive tra quelle classificate dal CONI come sport olimpici, i bambini possono costruire le loro capacità motorie, la coordinazione e l’agilità.
  • Attraverso questo corso è possibile sviluppare la creatività e le abilità di apprezzamento negli studenti dell’arte in generale come la musica, il teatro, oppure la danza, ma anche qualcosa sulla pittura o la scultura senza dimentare la fotografia.
  • Possibilità data agli studenti che desiderano imparare una lingua straniera allo scopo di migliorare la loro lingua.
  • Lo studio della natura e delle tecnologie ai fini della competenza scientifica e dell’innovazione (per esempio, astronomia, archeologia, botanica, robotica, chimica);
  • Ambiente per lo sviluppo della conoscenza dell’ambiente, del territorio e delle attività tradizionali locali, compresi laboratori didattici/corsi di trekking naturalistico, ecologia, laboratori rurali e corsi su flora e fauna.
  • Una singola impresa che ha presentato un settore misto focalizzato su due dei temi elencati, con un minimo di 10 ore alla settimana dedicate a un tema e 8 ore alla settimana all’altro.

Quanto può durare il soggiorno e a quanto ammontano i contributi?

È possibile selezionare due diverse opzioni di durata del soggiorno:

  • Soggiorno di otto giorni /sette notti;
  • Soggiorno di quindici giorni/quattordici notti.

L’Inps eroga ben 12.020 contributi in base alla scuola frequentata, alla durata della permanenza e alla gestione a cui il diritto è assegnato.

L’importo massimo che può essere pagato dipende dalla durata del soggiorno.

  • 600 euro nel caso di soggiorni di otto giorni /sette notti;
  • 1000 euro in caso di soggiorni di quindici giorni/quattordici notti.

Come si può partecipare e dove trovarere la graduatoria

Ci sono solo un numero limitato di spazi disponibili per questo servizio, quindi è fondamentale completare il modulo di domanda il più velocemente e accuratamente possibile.

È necessario accedere al sito www.inps.it, inserire le credenziali di accesso (che appaiono quando si clicca su “Estate INPSIEME”), quindi trovare le istruzioni su come presentare al meglio una richiesta elettronica tramite il loro sito.

Da ricordare che essendo i posti limitati, verrà tenuta in considerazione non solo la condotta scolastica, ma anche i voti sul rendimento scolastico dell’alunno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.